Home / Alimentazione / Papaya fermentata, scopri a cosa serve, i benefici e gli effetti collaterali

Papaya fermentata, scopri a cosa serve, i benefici e gli effetti collaterali

Papaya fermentata benefici proprieta controindicazioni

La nostra protagonista di oggi è la papaya fermentata, un integratore che sta facendo parlare e discutere tantissimo.

Un nuovo e innovativo integratore antietà, che viene assunto per ridare giovinezza e luminosità ad ogni persona che decida di provarlo, o almeno è così che viene promosso e commercializzato, ma sono in molti a non concordare.

Come mai? Scopriamo insieme i pro e i contro proposti e vediamo se questo integratore sia consigliato o meno!

Come si crea questo integratore?

Questo integratore antietà della papaya fermentata è un estratto naturale: si ottiene polverizzando il frutto, la papaya appunto, che viene sottoposta a lunga fermentazione microbica così da ottenere grandi e forti proprietà antiossidanti.

In Giappone, infatti, è un prodotto molto conosciuto per questo motivo, ma in Europa si sta scoprendo solo negli ultimi anni l’efficacia di questo integratore naturale, ma solo secondo alcuni.

Sicuramente il frutto ha tantissime proprietà positive, ma una volta lasciato fermentare sarà la nuova scoperta per contrastare l’invecchiamento? 

Le proprietà positive ed uniche della papaya fermentata

La papaya fermentata viene proposta principalmente come integratore anti-age con proprietà antiossidanti: dovrebbe agire a lungo termine con un’assunzione quotidiana.

È sicuramente un prodotto innovativo che possiede valori nutrizionali importanti, vediamoli insieme:

  • Lipidi: grande fonte di energia a lento rilascio;
  • Glucidi: grande fonte di energia a rilascio immediato;
  • Proteine: aiutano a incrementare la massa muscolare;
  • Fibre alimentari: aiutano un corretto funzionamento intestinale;
  • Potassio: utilissimo contro i crampi muscolari;
  • Magnesio: un toccasana per i periodi di stress e stanchezza;
  • Vitamine: parte fondamentale per garantire al corpo salute e benessere.

Questi valori nutrizionali sono presenti anche nella papaya normale, nel frutto quindi che, una volta lasciato fermentare, li mantiene con un solo cambiamento: nell’integratore i valori nutrizionali rimangono più elevati.

Come e quante volte si assume la papaya fermentata?

Come abbiamo già anticipato, questo prodotto è nuovo e quindi stiamo ancora scoprendo quali sono le sue caratteristiche e quanto effettivamente sia efficace o meno.

Vediamo, per adesso, quali sono le modalità in qui viene proposto questo integratore naturale per essere assunto.

L’integratore naturale di papaya fermentata si trova, spesso e volentieri, in comode bustine che contengono l’integratore sotto forma di polvere solubile.

Questa particolare polvere va assunta facendola sciogliere in acqua, come per molte medicine a noi più note. 

Le dosi consigliate, in questa prima fase, potremmo dire, di conoscenza reciproca, non sono elevate: solitamente viene consigliata l’assunzione di un quantitativo pari a 3g di prodotto, quindi più o meno ciò che viene contenuto in una bustina, solo una volta al giorno e per un determinato periodo che va concordato col medico.

Infatti ci sono stati alcuni casi in cui il medico, trovandosi di fronte a pazienti con patologie particolari, ha consigliato l’assunzione dello stesso quantitativo, quindi di 3 g di prodotto, però per due volte al giorno o, addirittura, tre.

[I migliori integratori alla papaya fermentata in offerta speciale!]

Le ricerche scientifiche e la papaya fermentata

C’è da dire, a riguardo delle ricerche scientifiche, che per ora non si sono interessate efficacemente a questo nuovo prodotto della papaya fermentata e, per questo motivo, non sono state fatte molte scoperte a riguardo vista la sperimentazione sbrigativa avvenuta, purtroppo.

Le poche ricerche che sono state fatte a riguardo, per quanto abbastanza blande, non hanno comunque portato a risultati positivi per il prodotto che non è risultato come buono ed efficace.

C’è da dire anche che le persone che hanno testato la papaya fermentata erano tutte affette da qualche patologia quindi, per adesso, non sappiamo come un corpo sano possa reagire al prodotto.

Pareri comuni e pareri scientifici sulla papaya fermentata

Alcune società credono fermamente nelle proprietà di questo integratore naturale e stanno portando questo prodotto anche in Europa, cantando le sue lodi come perfetto elisir della giovinezza ma, come abbiamo visto, gli studi scientifici sono stati pochi e quei pochi non hanno neanche dimostrato l’efficacia della papaya fermentata.

Bisogna far presente, a questo proposito, una cosa: solitamente si potrebbe pensare che si possa assumere, in ogni caso e in qualsiasi circostanza, questo integratore perché, essendo naturale e non un medicinale, non creerebbe in ogni caso alcun problema, controindicazione o effetto indesiderato.

Beh, è un pensiero totalmente sbagliato che non va seguito né tantomeno ascoltato!

Per quanto sia un prodotto naturale, bisogna ricordare che potrebbero esserci soggetti sensibili, intolleranti o allergici al prodotto, ovviamente totalmente inconsapevoli di ciò, che potrebbero avere risposte negative successive all’assunzione della papaya fermentata.

Dove si acquista la papaya fermentata?

La papaya fermentata può essere acquistata in alcuni supermercati forniti, in alcune erboristerie e online.

Amazon ci propone il suo prodotto  Amazon’s choice di papaya fermentata: Zuccari Papaya Pura, ben 45 bustine di 3g di prodotto ciascuna a soli 18,95€.

[Prova subito Zuccari Papaya pura, ora in offerta su Amazon!]

Con le sue 4 stelle e mezzo su 5 risulta un prodotto apprezzato dai consumatori!

E tu, sei a favore o contro la sua assunzione?

Ti consigliamo, se sei a favore, di discuterne prima con il tuo medico; per il resto, la scelta spetta a te!

error: Content is protected !!