Home / Alimentazione / Riboflavina, i vantaggi e le controindicazioni della vitamina B2

Riboflavina, i vantaggi e le controindicazioni della vitamina B2

Si parla spesso di enzimi ossidoriduttivi, della loro importanza per l’organismo e della pericolosità di una loro eventuale carenza.

Vedremo in questo articolo la rilevanza di uno di questi, la riboflavina o anche chiamata vitamina B2, e vedremo le sue caratteristiche chimiche, le sue proprietà e caratteristiche.

Cos’è la riboflavina?

E’ un derivato della isoallossazina associata al ribitolo, il che fa di essa un composto eterociclico dall’aspetto giallastro una volta completata la sua purificazione.

Questo enzima viene ingerito attraverso l’alimentazione e viene assorbito grazie all’azione dell’acidità gastrica che insieme all’azione degli enzimi intestinali contribuiscono al suo assorbimento.

In questo processo, nei soggetti consumatori di alcool ci sono diversi problemi di assorbimento della riboflavina mentre altre sostanze come la caffeina, teofillina, saccarina, triptofano e vitamina C abbassano il livello di biodisponibilità della riboflavina.

La riboflavina è presente nel sangue e il suo trasporto è affidato alle diverse tipologie di globuline, mentre nel periodo della gravidanza l’organismo produce diverse proteine adibite esclusivamente al trasporto della riboflavina.

Nei tessuti e soprattutto negli organi, la riboflavina è contenuta in grande quantità nel fegato, cuore, intestino.

Il cervello è un caso particolare perché contiene una bassa percentuale di riboflavina ma ne lascia transitare un gran numero in un continuo ricambio in quello che possiamo definire un meccanismo di regolazione omeostatica.

La riboflavina viene principalmente espulsa tramite le urine nelle sue due forme principali: la forma libera con una percentuale del 60/70% o in forma degradata (30/40%), mentre per quanto riguarda la riboflavina espulsa mediante le feci, la troviamo in numero assai esiguo rispetto alle urine con un valore che non supera il 5%, complice il lavoro della flora intestinale e del suo metabolismo.

A cosa serve la riboflavina?

E’ un enzima fondamentale per i processi ossidoriduttivi che regolano il metabolismo dell’organismo umano concorrendo al metabolismo dei glucidi, lipidi e proteine e alla respirazione cellulare.

Processi questi grazie ai quali le cellule ricevono il nutrimento e l’energia necessari a tutte le funzioni da loro svolte.

Cosa succede in caso di carenza di vitamina B2?

Una carenza di riboflavina non comporta sintomi immediatamente riscontrabili ma compare dopo 3 o 4 mesi di carenza.

La ariboflavinosi (carenza di riboflavina) ha una serie di sintomi come l’astenia, disturbi digestivi, anemia e problemi e ritardi nel processo di crescita e di sviluppo dei bambini.

Dopo questi primi sintomi spesso ignorati e presi alla leggera, compaiono sintomi ben più visibili che destano fin dalla loro comparsa preoccupazione.

Può emergere una dermatite seborroica nei casi in cui l’individuo abbia un tipo di pelle grassa, finemente granulosa e superficialmente unta soprattutto nelle zone del naso (nei suoi solchi laterali alle narici), nelle zone delle palpebre e all’interno dei padiglioni auricolari e sui lobi.

Anche le labbra inizieranno a mandarci segnali di aiuto apparendo lisce, e allo stesso tempo secche oltre al conseguente ingrossamento della lingua presentando un aspetto innaturale con margini arrossati, punta arrossata e superficie centrale biancastra.

Questa condizione della lingua è detta glossite. Successivamente alla glossite, la lingua potrebbe presentare anche dei solchi più o meno marcati che possono arrivare fino alla formazione della cosiddetta lingua a carta geografica o scrotale.

A questa fase seguirà quella atrofica e infine l’ultimo stadio sarà la lingua di color magenta o scarlatto.

Anche gli occhi potrebbero essere interessati da una carenza di riboflavina con l’insorgenza di blefariti angolari (o anche detta palpebrite o fastidi oculari di vario tipo come la fotofobia (avvertire fastidio alla luce), lacrimazione continua, bruciore agli occhi e una diffusa stanchezza visiva che si traduce anche in una diminuzione della messa a fuoco e in generale della vista.

Oltre a questi disturbi potrebbe sopraggiungere una ipervascolarizzazione della congiuntiva che andrebbe così ad invadere la cornea formando così pericolose anastomosi.

La carenza di riboflavina impedisce il nutrimento e il benessere della cornea.

[Prova subito gli integratori a base di riboflavina o vitamina B2 in offerta speciale]

Come risolvere questi problemi in caso di carenza di riboflavina

Assumere la riboflavina per lunghi periodi e con dosaggi elevati non hanno finora prodotto effetti collaterali o tossicità per il nostro organismo.

Questo vantaggio è dato dall’assorbimento intestinale della riboflavina che non supera mai i 25 milligrammi e soprattutto, esistono meccanismi di protezione del nostro organismo che bloccano l’assorbimento nei tessuti di riboflavina al fine di preservare lo stato di salute ottimale dell’organismo.

Inoltre la riboflavina non è facilmente solubile in acqua e questo ne previene l’accumulo nei tessuti anche nella sua assunzione per via parentale.

Quali alimenti sono ricchi di vitamina B2?

La riboflavina la troviamo indistintamente in tantissimi alimenti sia di origine animale sia di origine vegetale anche se, dovendo selezionare alimenti ricchi di un gran numero di riboflavina, sono davvero pochi i cibi che fanno la differenza rispetto ad altri.

Latte, formaggi, latticini, frattaglie e uova sono gli alimenti di origine animale più ricchi di riboflavina. Meno ricchi di riboflavina sono invece gli alimenti di origine vegetale.

L’alimentazione è determinante per disporre nel proprio fabbisogno giornaliero di tutte le sostanze utili al sostentamento, funzionamento e rilancio energetico del proprio corpo e se avete un problema di qualsiasi tipo con la riboflavina (e vale per ogni altro segnale che il nostro organismo ci manda) non esitate a contattare il vostro medico per un consiglio adeguato.

[I migliori integratori a base di riboflavina o vitamina B2 a prezzo scontato su Amazon]

error: Content is protected !!