Home / Benessere / Il peso forma: un valore vitale da raggiungere?

Il peso forma: un valore vitale da raggiungere?

Il nostro protagonista di oggi è un valore di riferimento molto importante per la nostra salute, se preso in considerazione nei dovuti modi e sotto occhio vigile di un esperto.

Di quale valore stiamo parlando? Del peso forma, conosciuto anche come peso ideale.

Parleremo dei suoi pro, ma anche dei contro legati ad una inesatta interpretazione di questo valore: un riferimento, non una legge.

Siete pronti a leggere?Continuiamo allora!

Cos’è il peso forma: i suoi pro e contro

I valori di riferimento del peso forma, come ogni altro valore o argomento riguardante la salute, ha i suoi pro ed i suoi contro: i due lati della medaglia di cui bisogna tener conto per capire fino in fondo cosa sia e come utilizzare i valori ottenuti del nostro peso forma ideale.

Anzitutto rispondiamo alla domanda: cos’è il peso forma?

Il peso forma è un valore di riferimento che indica, pressappoco, il peso che un determinato individuo deve raggiungere per garantirsi maggiori probabilità di evitare patologie legate al peso, così da vivere in maggior salute.

Questo è il suo più grande pro, la sua azione benefica, ma quale lato oscuro nasconde?

Come sempre, il problema non è tanto l’oggetto, o in questo caso il valore numerico, ma quanto la persona che lo prende in considerazione.

Il peso forma è un valore unicamente di riferimento, tanto che spesso, secondo determinati calcoli, come quelli della tabella peso-altezza, non è neanche indicato da un unico numero ma da un range numerico.

Non buttatevi quindi sulla prima dieta fast che avete davanti se per caso il vostro peso dovesse essere maggiore rispetto al peso forma: chiedete il parere di un esperto, che sia un dietologo, un dietista o un nutrizionista, che saprà dirvi a cosa è dovuto il peso in più, se alla massa grassa o meno, e vi indicherà una dieta da seguire insieme a corretta attività fisica.

Basi per calcolare il peso forma

I metodi per calcolare i valori del peso forma sono differenti grazie ai valori di riferimento differenti che prendono in considerazione per il proprio calcolo.

Sono tutti valori soggettivi, scopriamoli insieme:

  • L’età dell’individuo;
  • I valori di massa grassa, magra, muscolare e liquida che costituiscono la composizione interna di ognuno di noi;
  • Il valore della nostra costituzione che, come vedremo dopo, può essere longilinea, normolinea o brevilinea;
  • Lo stato di salute del paziente: alcune patologie possono interferire con i valori della composizione interna e/o sul peso eccessivo o eccessivamente esiguo;
  • La statura.

Come si ottengono i valori di riferimento del peso forma ideale?

Come abbiamo appena detto, di certo non ci mancano i metodi per calcolare i valori del nostro peso forma grazie anche ai mille parametri di riferimento presi in considerazione di metodo in metodo.

Sicuramente quello maggiormente conosciuto ed utilizzato da tutti, compresi alcuni esperti di nutrizione e dieta, è proprio l’indice di massa corporea, il BMI, body mass index, ma acconto a lui ci sono altri mille metodi, altrettanto validi.

Un valore che sicuramente fa la differenza, utilizzando lo stesso metodo, è il sesso dell’individuo preso in considerazione.

Perché? Scopriamolo subito!

Peso forma maschile e peso forma femminile: due mondi che si incontrano ma non si intersecano

Uomini e donne con la stessa altezza, che utilizzano lo stesso metodo per calcolare il proprio peso forma non potranno mai avere lo sesso risultato di riferimento.

Perché? Perché il corpo femminile ed il corpo maschile hanno varie caratteristiche fisiche e fisiologiche differenti.

VI basti sapere che in una donna i valori di massa grassa sono del 24%, mentre nell’uomo solo del 15%, e potremmo continuare per ore a indicare tutte le differenze fisiche che determinano ciò!

Per questo il parere dell’esperto rimane un consiglio, certamente, ma molto importante da prendere in considerazione. 

Longilinea, normolinea, brevilinea: i valori generali della costituzione

Abbiamo affermato prima che la costituzione, sia maschile che femminile, viene divisa in tre macro gruppi con valori differenti in base al sesso, ovviamente.

In base alla propria costituzione, il medico saprà indicarvi il peso forma adatto a voi e vi aiuterà con consigli alimentari, e non solo, per raggiungerlo.

Ma come potete sapere in quale range di costituzione rientrate?Semplice!

Dividete la vostra altezza, in cm, per la circonferenza del polso destro, sempre in cm.

Così saprete in quale fascia di costituzione vi trovate! Vediamo più da vicino i valori femminili, e quelli maschili:

Valori della costituzione femminile:

  • Longilinea: >10,9 cm;
  • Normolinea: tra 9,9 e 10,9 cm;
  • Brevilinea: <9,9 cm.

Valori costituzione maschile:

  • Longilinea: >10,4 cm;
  • Normolinea: tra i 9,6 e i 10,4 cm;
  • Brevilinea: < 9,6 cm.

Cura della propria persona

Grazie ai consigli del medico esperto, se seguirete un buon regime alimentare e abbandonerete la vita sedentaria a favore di un buon movimento fisico, vedrete che raggiungerete il vostro peso forma, soggettivo, che vi garantirà salute e serenità.

error: Content is protected !!