Home / Prodotti per Capelli / Tinta senza ammoniaca, scopri i vantaggi e perché è differente da quella classica

Tinta senza ammoniaca, scopri i vantaggi e perché è differente da quella classica

Tinta senza ammoniaca

Tingersi i capelli può essere un’esigenza urgente come un piacere personale, per cambiare e donare maggior colore alla propria chioma e al proprio viso, nascondendo i possibili capelli grigi e bianchi.

Ma sappiamo anche che il capello, di colorazione in colorazione, tende a rovinarsi, seccarsi e incresparsi se non viene curato costantemente e adeguatamente o se il parrucchiere utilizza prodotti con l’ammoniaca senza proporvi un trattamento rigenerativo.

Per questo motivo questo articolo tratta dei benefici della tinta senza ammoniaca.

Perché l’ammoniaca rovina il capello?

Spesso il capello, come abbiamo appena detto, si rovina a causa dell’ammoniaca contenuta in alcune tinte.

Il problema risulta essere poco importante se le tinte a cui vi sottoponete sono temporanee o semipermanenti perché non vengono applicate omogeneamente e non vanno a lavorare su tutti i capelli.

Essendo poi tinture più blande, il loro effetto sul capello colorato risulta essere meno forte di un colore completo e più duraturo.

Il vero problema con l’ammoniaca, infatti, viene a crearsi con l’utilizzo delle tinte permanenti

Cosa succede ai nostri capelli quando vengono a contatto con l’ammoniaca?

Le squame del capello vengono aperte in maniera tale che il colore arrivi sino in profondità e ciò crea il seccarsi e lo sfibrarsi dei capelli.

La novità della tinta senza ammoniaca

Fino a qualche anno fa questo tipo di colorazione era l’unica a disposizione.

Il detto per essere belli bisogna soffrire andava molto in voga e gli effetti dell’ammoniaca si sopportavano pur di avere dei capelli curati e alla moda.

Per questo motivo l’industria estetica ha deciso di mettere fine a questo problema e di trovare una soluzione ottima per chi vuole tingersi i capelli senza però avere i numerosi effetti negativi che in passato creava l’ammoniaca e sono nate così le tinte senza ammoniaca.

Al posto di questo composto chimico infatti vengono utilizzati oli o burri vegetali

L’effetto e l’efficacia ovviamente sono differenti rispetto alle vecchie tinte perché, essendo prodotti naturali, non hanno la stessa azione di un prodotto chimico.

Chi desidera infatti nascondere i capelli grigi o bianchi e vuole utilizzare queste tinte meno aggressive dovrà ripetere il trattamento ogni 5 settimane.

Dove si acquistano le tinte senza ammoniaca?

Esistono vari tipi di tinte senza ammoniaca di vari marchi differenti e di vari colori.

Sono acquistabili nei supermercati, nei negozi di cosmetici, in alcune farmacie e parafarmacie e online sul sito di Amazon, che vi propone tantissime scelte differenti, stuzzicanti e a prezzi convenienti.

Inutile dire che, inoltre, è possibile farvi fare il trattamento direttamente dal vostro parrucchiere assicurandovi che usi prodotti sicuri e professionali.

[Le migliori marche di tinte senza ammoniaca in offerta su Amazon]

Tintura vegetale

L’ennesima alternativa proposta in questo periodo in cui i prodotti biologici e naturali stanno diventando dei must have sono state create tinture vegetali, prive ovviamente di composti chimici e quant’altro.

Un esempio di cui abbiamo tutti sentito parlare è l’henné, da utilizzare per ottenere un colore sui toni del marrone, utilissima anche per contrastare e coprire i capelli bianchi.

In aggiunta, l’henné è un regalo importate che la natura ci dona perché rende più forte e luminoso il nostro capello.

Lo potrete trovare su Amazon, nei negozi biologici per la cosmesi, nei supermercati, nelle farmacie e parafarmacie.

[Scopri le promozioni attive adesso per acquistare l’henné]

Come applicare la tinta senza ammoniaca a casa

Se decidete di risparmiare e di rimandare l’appuntamento col parrucchiere ad un altro giorno, o avete urgenza di tingervi i capelli, vi spieghiamo passo per passo la procedura per una tintura perfetta homemade:

  • Comprate la tinta senza ammoniaca più adatta a voi del colore che vi aggrada;
  • Unite la tinta all’ossigeno contenuto nella scatola e mescolate per bene il composto. Agitatelo con forza per qualche minuto;
  • Con una spazzola o un pettine spazzolate per bene e attentamente i capelli sciogliendo tutti i nodi che potrebbero impedire una buona applicazione del prodotto creando un risultato finale non omogeneo;
  • Dividete i capelli al centro per applicarvi il composto e stendetelo dalla radice sino alle punte in maniera omogenea. Attenti a non saltare le zone più astiose come le basette;
  • Avvolgete i capelli con della pellicola trasparente per alimenti, così la tinta non cadrà per terra e il capello assorbirà adeguatamente il composto;
  • Dopo circa 30 minuti di posa, o il tempo consigliato nella scatola del prodotto, risciacquate i capelli utilizzando uno shampoo delicato per capelli colorati e pulite il cuoio dai residui;
  • Et voilà, i vostri capelli bianchi saranno coperti perfettamente senza temere gli effetti negativi dell’ammoniaca!

Di colore in colore

Sbizzarritevi con le tinte per capelli senza ammoniaca sia che abbiate l’esigenza di coprire i capelli bianchi, sia che vogliate cambiare aspetto e scoprire quale colore dona maggiormente al vostro incarnato!

[Non perdere altro tempo, colora la tua chioma con la tinta senza ammoniaca]

error: Content is protected !!