Home / Diete / Cosa mangiare per dimagrire? Il menù settimanale

Cosa mangiare per dimagrire? Il menù settimanale

Cosa mangiare per dimagrire perdere peso dieta tipo menu settimanale

Dimagrire è l’obiettivo di tante persone, a volte obiettivo che si protrae per anni senza mai dare la “stoccata” decisiva per il raggiungimento dei risultati sperati.

Tutto ruota intorno all’alimentazione e in questo articolo di spiegheremo cosa mangiare per dimagrire e aiutare il vostro organismo a “predisporsi” al dimagrimento.

Ci sono cibi che fanno ingrassare anche se ci dovessimo allenare ogni giorno, perciò salite a bordo e scoprite come dare una svolta alla vostra linea!

Ci vuole costanza e tanta forza mentale, perché stravolgere le abitudini alimentari non è mai cosa facile.

Inoltre il vostro corpo inizialmente inizierà a ribellarsi al nuovo regime alimentare: è questo il momento di farsi forza e andare avanti. Ne gioverete alla grande in seguito!

Cosa mangiare per perdere peso? Lo schema della settimana ideale

Questo è uno schema su come impostare la vostra dieta e scoprire cosa mangiare per dimagrire.

L’alimentazione che di seguito elencheremo è molto variegata e soprattutto spinge sulla sostituzione di alcuni alimenti con altri meno calorici. 

Pronti, via!

Primo giorno: lunedì

Ecco il famigerato lunedì, colpevole di tante procrastinazioni delle nostre diete “oggi è lunedì, inizio domani la dieta” e poi il giorno seguente “oggi è martedì, bisogna iniziare e fare la settimana piena” e così via in un ciclo infinito di scarsi risultati e sensi di colpa.

Noi il lunedì lo prendiamo come uno stimolo in più:

  • Colazione: sana, leggera e gustosa, la colazione sarà a base di biscotti secchi, massimo 3. Gustatevi un frutto a piacere e una spremuta d’agrumi.
  • Spuntino: divertitevi con della frutta secca, vi toglierà il pensiero della fame e vi ricaricherà di energia. Noci, anacardi, nocciole, mandorle e chi più ne ha più ne metta. Ovviamente senza esagerare!
  • Pranzo: Riso e verdure, un piatto sostanzioso e gustoso che vi soddisferà a pieno. Potete consultare le tante ricette e mille modi per cuocere un buon piatto di riso! Concludere con un frutto a piacere.
  • Spuntino: anche qui frutta secca, vostra alleata contro gli attacchi di fame!
  • Cena: Differenziamo sempre pranzo e cena con un apporto di proteine maggiore la sera. Petto di pollo arrosto accompagnato da dell’ottima insalata e carote, entrambi conditi con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva.

Secondo giorno: martedì

Il martedì è il giorno in cui tutto ciò che è stato fatto e mantenuto il lunedì va confermato.

Se avete superato bene il lunedì avrete una carica e una motivazione tale da sentire una soddisfazione enorme nel rispettare la tabella di marcia.

Se il lunedì vi ha scossi, è il momento di fare i conti con voi stessi e superare le apparenti difficoltà. Siete sulla buona strada!

  • Colazione: una tazzina di caffè (possibilmente senza zucchero), tre immancabili fette biscottare e una bella spalmata di miele. Per finire una buona e fresca porzione di frutta.
  • Spuntino: Oggi a differenza della frutta secca, fate merenda con della frutta fresca, mette il buon umore e riempie i vostri vuoti allo stomaco, ed è ottima!
  • Pranzo: Un succulento minestrone, ricco e salutare. Ad accompagnare della frutta secca vista la ricchezza del primo piatto.
  • Spuntino: Uno yogurt magro, semplice da portar con voi, veloce e pratico da gustare.
  • Cena: Un bel piatto di bresaola, che potete condire con un filo d’olio extravergine d’oliva, succo di limone e un pizzico di pepe, un’esplosione di gusto. A seguire insalata anch’essa condita con olio extravergine d’oliva e ad accompagnare dei cracker integrali. A concludere frutta secca a piacere.

Terzo giorno: mercoledì

Il mercoledì è il giorno in cui siete già “navigati” in questo nuovo regime alimentare e inizierete già a familiarizzare con il senso di sazietà nonostante le vecchie e sbagliate abitudini.

Inizia la fase di discesa, in cui sarà più facile per voi non cadere in tentazione e mantenere la vostra tabella di marcia.

  • Colazione: tazza di latte con cereali integrali e stop (il latte è un lusso, sappiatelo).
  • Spuntino: tre biscotti secchi.
  • Pranzo: pasta al pomodoro e a seguire dei cubetti di parmigiano. Per secondo piselli e a seguire una porzione di frutta fresca.
  • Spuntino: frutta secca.
  • Cena: ci concederemo del merluzzo accompagnato da zucchine e pomodori. A seguire una porzione di frutta.

Quarto giorno: giovedì

Il giovedì è il punto intermedio del nostro percorso dimagrante. Il benessere interiore nel sapere di aver iniziato e proseguito un impegno con sé stessi vi porterà altra motivazione per andare avanti.

Iniziate a sentirvi a vostro agio e notare già di star meglio fisicamente, meno appesantiti e con più vitalità.

  • Colazione: tazza di tè dove potrete “pucciare” 4 biscotti secchi.
  • Spuntino: porzione di frutta fresca.
  • Pranzo: una minestra di legumi, una carica energetica incredibile che vi sazierà sicuramente. A seguire una porzione di frutta fresca.
  • Spuntino: due fette biscottate e della confettura senza conservanti e zuccheri aggiunti.
  • Cena: un’insalatona mista e a seguire un piattino con due fette di bresaola.

Quinto giorno: venerdì

Il venerdì inizia a far parte del week-end, nemico delle diete.

Spesso si esce fuori e si mangia in compagnia cose non proprio in linea con la nostra dieta.

È qui che entra in gioco la parte “zen” che è in voi. Forza e coraggio, potrete farcela!

  • Colazione: tazzina di caffè non zuccherata, fette biscottate su cui spalmerete della confettura senza conservanti e zuccheri aggiunti.
  • Spuntino: una porzione di frutta fresca.
  • Pranzo: Un ottimo risotto di zucchine e a seguire frutta fresca.
  • Spuntino: torna la nostra cara frutta secca.
  • Cena: Un’insalatona di tonno, pomodori condita con un cucchiaio di olio d’oliva. Se preferite questi ingredienti separati, siete liberi di farlo. A seguire frutta fresca.

Sesto giorno: sabato

Il sabato è in linea con il venerdì come raccomandazioni, e occhio agli alcolici, nemici delle diete.

Mai nessun alcolico sarà inserito in una guida su cosa mangiare per dimagrire. Detto questo:

  • Colazione: tazza di latte e caffè con tre biscotti secchi.
  • Spuntino: una porzione di frutta fresca.
  • Pranzo: Un primo di pasta condito con delle verdurine a scelta, e vi potrete divertire con le migliaia di ricette che potrete trovare online. Un pranzo sfizioso che però, si concluderà alla pasta, già molto sostanziosa e ricca grazie alle verdure.
  • Spuntino: uno yogurt magro.
  • Cena: Un uovo cotto a piacere, possibilmente non fritto con cui potete accompagnare (insieme o separati) degli ottimi fagiolini. A seguire una porzione di frutta fresca.

Settimo giorno: domenica

La domenica è sempre contraddistinta da uno speciale pranzo, ma noi che siamo in regime di dieta ferrea su cosa mangiare per dimagrire, siamo tenuti con un pizzico di resistenza (siamo umani) a seguire il nostro piano che giunti alla domenica ci ha resi davvero sicuri delle nostre capacità di conseguire degli obiettivi e saper obbedire a sé stessi.

Un motivo in più per dominare la tentazione e volersi bene.

  • Colazione: Una tazza di tè con fette biscottare integrali.
  • Spuntino: una porzione di frutta fresca.
  • Pranzo: Un risotto di verdure e come secondo un pesce in bianco. A seguire frutta secca.
  • Spuntino: Una porzione di frutta fresca.
  • Cena: un piatto di petto di pollo cotto arrosto accompagnato da carote e insalata.

Una volta completata la vostra prima settimana, non perderete un attimo a consigliare ai vostri conoscenti cosa mangiare per dimagrire: su di voi gli effetti si sentiranno come scritto nelle righe precedenti ma soprattutto si vedranno.

Se condurrete uno stile di vita sano (compreso un minimo di movimento e attività fisica) a questa dieta i risultati potrebbero sorprendervi, arrivando a perdere anche 5kg in una sola settimana (questo se sarete davvero bravi).

Siete pronti a sorprendervi? Per dimagrire serve sapere cosa mangiare!

error: Content is protected !!