Home / Trucco e Bellezza / Treccia a spiga di grano o a spina di pesce, la guida per eseguirla nel modo giusto

Treccia a spiga di grano o a spina di pesce, la guida per eseguirla nel modo giusto

Tra le pettinature più in voga tra i vip c’è la treccia a spiga, anche detta treccia a spina di pesce.

È inutile dire che una volta creata ricorda una vera e propria spiga di grano.

Essa è richiestissima dagli stilisti per le loro modelle in passerelle e soprattutto dalle attrici e donne dello spettacolo quando sfilano sul red carpet.

Le donne dello spettacolo amano molto la treccia a spiga che riesce in qualche modo a valorizzare il loro viso con un tocco di eleganza e femminilità.

La treccia a spiga è molto richiesta anche nelle situazioni informali proprio grazie al suo fantomatico successo avuto tra le star.

La sua particolarità è proprio quella di offrire una pettinatura classica come la treccia in una versione totalmente reinventata.

La treccia a spiga si è diffusa prima in America e poi ha contagiato le donne europee giungendo fino a noi. 

Quando e chi può utilizzare la treccia a spiga?

La treccia a spiga è una pettinatura molto versatile da utilizzare per un evento elegante e raffinato ma anche per una giornata a spasso nel parco, si adatta davvero a qualsiasi situazione.

A differenza della treccia classica che lascia quel senso di infantilità sul viso, la treccia a spiga dona un non so che di frizzante e sfizioso.

Senza dubbio può contornare sia il viso di una giovane donna sia quello di una più matura.

Esteticamente sembra complessa da riprodurre ma vi possiamo assicurare che una volta creata ci prenderete la mano e adatterete questa acconciatura a qualsiasi tipo di evento.

Treccia a spina di pesce: l’occorrente per realizzarla

È possibile realizzarla ovunque, basterà munirsi di una spazzola, un fissante come la lacca o il gel, un elastico e delle forcine.

Come realizzare una treccia a spiga di grano?

Prima di tutto bisogna scegliere e poi creare la riga dal lato che preferite. Se volete farla sulla destra andrete a spostare tutti i capelli sulla sinistra viceversa li sposterete sulla destra se volete farla sul lato sinistro.

Ognuno dei due lati andrà a completare il vostro viso in modi diversi, provateli entrambi per capire quale dei due preferite di più.

Una volta deciso spazzolate i capelli per bene in modo da non lasciare libere le ciocche ribelli.

Poi dividete la chioma in due parti il più possibile uguali. A partire da ora le cose si complicheranno un filino in più.

Prendete una ciocca esterna da una delle due sezioni, precisamente quella più dietro e portatela all’interno di quella davanti.

Fate la stessa cosa con l’altra ciocca. Prendete una parte dei capelli e portala dietro, passandola nella parte davanti.

Vi ritroverete con due ciocche separate. Ripeterete gli stessi movimenti, alternandoli senza stringere troppo tra un passaggio e l’altro.

Ora bi basterà continuare fino a quando non avrete terminato la lunghezza dei vostri capelli o potrete fermarvi nel punto che più vi piace. Ora con un elastico fissate la treccia.

Questo tipo di treccia è già di per sé molto bella ma se volete ottenere un effetto ancor più particolare e intrigante vi basterà spettinarla un po’.

Come? Dopo averla fermata con l’elastico non dovrete far altro che tirare un po’ le ciocche verso l’esterno. Sembrerà che ci avete dormito su per una nottata. 

Un’altra possibilità è l’alternativa treccia a spiga alla Francese

Afferrando la parte dei capelli sulla parte più alta della testa e prendendo la ciocca più al centro possibile divideremo questa ciocca in due.

Prenderemo una ciocca sottile dal lato sinistro più vicina possibile alla riga centrale è la passeremo sopra la parte sinistra portandola verso destra. Infiliamo il ciuffo sotto la metà di destra che ora farà parte della ciocca di quel lato.

Dopodiché prenderemo una ciocca dalla parte esterna di destra e l’andremo a passare sopra al lato destro verso sinistra e la inseriremo sotto i capelli di sinistra. Proseguiremo alternando i lati fino a raggiungere la base di questa treccia a spiga. A questo punto potremmo legare i capelli con un elastico.

Ricordate, in entrambi i casi, una volta legata la treccia, di fissarla con del gel fissante che tenga in posa i capelli e lasci nel contempo un movimento naturale senza però la possibilità di perderne la forma.

Con uno spray specifico potrete dare alla vostra treccia a spiga, insieme alla tenuta della pettinatura anche brillantezza al vostro capello.

Entrambe le varianti di treccia a spiga sono molto valide e una volta provate sarà difficile farne a meno.

error: Content is protected !!